Piccolo Principe – Antoine de Saint-Exupéry

Il Piccolo Principe - Antoine de Saint-Exupery

Piccolo Principe – Antoine de Saint-Exupéry
5 (100%) 8 votes

Il Piccolo Principe è considerato il capolavoro dello scrittore francese Antoine de Saint-Exupéry. Con un linguaggio semplice e pieno di metafore, affronta grandi temi come il senso della vita, l’amicizia, l’amore. Un libro che può essere letto da persone di tutte le età e che contiene tantissime perle di saggezza: qui abbiamo selezionato alcune tra le più belle.

IL PICCOLO PRINCIPE E LE STELLE

Il piccolo principe sedette su una pietra e alzò gli occhi verso il cielo: «Mi domando», disse, «se le stelle sono illuminate perché ognuno possa un giorno trovare la sua.

L’ESSENZIALE E’ INVISIBILE AGLI OCCHI

«Addio», disse la volpe. «Ecco il mio segreto. È molto semplice: non si vede bene che col cuore.
L’essenziale è invisibile agli occhi».
«L’essenziale è invisibile agli occhi», ripeté il piccolo principe, per ricordarselo.
«È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante».
«Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…»

IL MERCANTE DI PILLOLE PER CALMARE LA SETE

«Buon giorno», disse il piccolo principe.
«Buon giorno», disse il mercante.
Era un mercante di pillole perfezionate che calmavano la sete.
Se ne inghiottiva una alla settimana e non si sentiva più il bisogno di bere.
«Perché vendi questa roba?» disse il piccolo principe.
«È una grossa economia di tempo», disse il mercante. «Gli esperti hanno fatto dei calcoli. Si risparmiano cinquantatre minuti alla settimana».
«E che cosa se ne fa di questi cinquantatre minuti?»
«Se ne fa quel che si vuole…»
«Io», disse il piccolo principe, «se avessi cinquantatre minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso una fontana…»

IL PICCOLO PRINCIPE E LA VOLPE
Ma la volpe ritornò alla sua idea: «La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me. Tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio perciò. Ma se tu mi addomestichi, la mia vita sarà come illuminata. Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri.
Gli altri passi mi fanno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù in fondo, dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano, per me è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color dell’oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano…»

(da “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry)

E tu, lettore…

Queste le citazioni del libro “Il Piccolo Principe” che ci hanno particolarmente colpito. E tu, hai letto questo libro? Se sì, ci farebbe piacere leggere la tua opinione e/o le tue citazioni preferite!


Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*