Tre Storie – Anthony de Mello

tre storie - anthony de mello

Tre Storie – Anthony de Mello
5 (100%) 2 votes
Tre storie bellissime scritte da Anthony De Mello, tratte da: Il Canto degli Uccelli, che definiscono il vero valore della fede.

Cercare nel posto sbagliato
Un vicino trovò Nasruddin in ginocchio
intento a cercare qualcosa.
“Cosa state cercando, mullah?”.
“La mia chiave. L’ho persa”.
E i due uomini s’inginocchiarono
per cercare la chiave perduta.
Dopo un po’ il vicino disse: “Dove l’hai persa?”
“A casa”.
“Santo cielo! Ma allora perché la cerchi qui?”
“Perché qui c’è più luce”.
A che serve che io cerchi Dio in posti sacri se l’ho perso nel mio cuore?

Ho fatto te
Per la strada vidi una ragazzina che tremava di freddo.
Aveva un vestitino leggero e ben poca speranza in un pasto decente.
Mi arrabbiai e dissi a Dio:
“Perché permetti questo? Perché non fai qualcosa?”
Per un po’ Dio non disse niente.
Poi improvvisamente, quella notte mi rispose:
“Certo che ho fatto qualcosa. Ho fatto te”.

Nessuno può sostituirsi a te
Un discepolo una volta si lamentava con il maestro: “Ci racconti delle storie, ma non ci sveli mai il loro significato”.
Il maestro disse: “Che ne diresti se qualcuno ti offrisse un frutto e lo masticasse prima di dartelo?”.
Nessuno può sostituirsi a te per trovare il tuo significato. Neppure il maestro.

(da: “Il Canto degli Uccelli” di Anthony De Mello – Ed. Paoline)

 E tu, lettore…

Quale di queste tre storie ti è piaciuta di più? Qual è il tuo concetto di fede e spiritualità? Se ti va, puoi esprimere le tue opinioni utilizzando il box dei commenti qui sotto.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*